You are currently viewing Stefano Perticaroli: dall’officina all’Accademia

Stefano Perticaroli: dall’officina all’Accademia

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Motori / Network

Stefano Perticaroli è entrato da poco a far parte del network Cartello con la sua azienda Motor Boat and Sail. Una scelta fortemente voluta da entrambe le parti, dettata da una comunanza di interessi e realizzatasi grazie ad un’occasione favorevole presentatasi quando il vecchio Master Dealer per le Marche ha abbandonato ufficialmente l’attività di distribuzione motori Yanmar. La Motor Boat and Sail opera da anni nel settore nautico, nelle Marche e non solo, ma questa è la sua prima volta con i motori Yanmar. Abbiamo parlato con il titolare, Stefano Perticaroli, per saperne di più sull’azienda ed i servizi che offre.

  • Ci parli un po’ della sua realtà. Come è nata la Motor Boat and Sail e qual è il vostro business principale?

La Motor Boat and Sail (MBS) è una delle società gestite dalla famiglia Perticaroli: da Gabriele, meccanico professionista da 40 anni nei motori marini e da me, Stefano, che da 30 anni gestisco la parte commerciale. Il core business della MBS è la compravendita di motori, imbarcazioni a motore e vela e l’assistenza tecnica con officina specializzata in riparazioni e manutenzione. La MBS dispone anche di pontile privato per accogliere le imbarcazioni fino a 30 metri in assistenza.

  • Cosa la differenzia dalle altre aziende simili?

Il settore nautico è caratterizzato da tante attività molto diverse tra loro, ma complementari. La MBS ha come peculiarità una struttura in grado di erogare tutti i servizi a livello nazionale ed internazionale.

  • Da dove ha avuto origine la decisione di entrare nella rete Cartello?

Il brand Yanmar fornisce prodotti e servizi di primo livello e qualsiasi azienda che intende alzare l’asticella della qualità dei servizi erogati dovrebbe collaborare con Cartello/Yanmar. A noi è sembrata una naturale soluzione, se si considera la strada che abbiamo imboccato con il nostro business.

  • Quali sono i vantaggi che potrà offrire ai clienti che si trovano nelle Marche?

Sicuramente un’assistenza veloce e professionale, oltre ad un servizio ricambi originali,
impostando strategie chiare e serie come merita un brand cosi prestigioso.

  • Lei ha anche creato una vera e propria Academy. Cosa ci può raccontare a riguardo?

La “Nautica Manager Academy” è l’unico percorso professionale al mondo che forma i futuri manager nautici. Nata due anni fa da una mia esigenza di creare una rete di professionisti collegati tra loro tramite una struttura dedicata per velocizzare tutti i processi di vendita e di erogazione dei servizi. In brevissimo tempo l’Accademia è cresciuta notevolmente, tanto da aver richiesto la costituzione di un team dedicato che ci sta dando grandissime soddisfazioni.

  • Qual è il vostro legame con il territorio?

La mia famiglia nel territorio è conosciutissima e molto integrata. Sia io che Gabriele siamo iscritti a tutti i circoli nautici e condividono molte attività con loro. Insomma, la nostra azienda e la nostra famiglia è fortemente radicata nel territorio marchigiano.

  • Come vede il futuro del mercato?

I cicli economici sono cicli e come insegna il Prof. Longoni dell’Università Bocconi di Milano siamo in una fase di crescita importante che durerà diversi anni. È chiaro che alcuni scostamenti possono esserci, ma siamo in un buon momento, lo dimostrano anche tutti i saloni nautici che mostrano un buon andamento. Io ho ogni anno modo di confrontarli partecipando a Cannes, genova- Barcellona, Fort Lauderdale, Parigi e Düsseldorf.

Auguriamo a Stefano un grande successo con la sua Accademia e speriamo la sua collaborazione con Cartello e Yanmar sia lunga e proficua.